Smettere di fumare grazie al CBD

La sigaretta elettronica, vaping, è un fenomeno in crescita tra coloro che sono alla ricerca di smettere con la propria dipendenza dal tabacco. Oggi gli e-liquidi aromatizzati sono tanti. È possibile ordinare aromi naturali come la fragola, pesca, arancia, vaniglia, per citarne solo alcuni. Alcuni produttori di e-liquido, tra cui gli americani, hanno voluto innovare la produzione con un “energizzante” e-liquido aromatizzato con estratto di foglie di cannabis. I produttori francesi hanno poi creato un e-liquido con una componente di cannabis, cannabidiolo o CBD. I produttori svizzeri nel frattempo hanno sviluppato alcune tecniche di estrazione che migliorano ancora di più’  il gusto e la consistenza del prodotto.

Che cosa è il CBD?

Si tratta di una componente importante della pianta di cannabis chiamato cannabidiolo; il cannabidiolo è una sostanza estratta dalla cannabis, un cannabinoide. Questa sostanza agisce su alcuni recettori presenti nel corpo per alleviare alcuni tipi di dolore. Il CBD è biologicamente attivo, ma non è una sostanza psico-attiva. A differenza di un altro componente della cannabis, il THC, il CBD non provoca la sensazione di “estasi”. In effetti il CBD è usato in terapia dai medici per il trattamento di diverse patologie per le sue molteplici proprietà. Il CBD può guarire molti disturbi patiti da alcuni soggetti, tra questi , ad esempio, le persone con diabete. Viene utilizzato per le sue proprietà anti-infiammatorie, come analgesico, come antispasmodico, antipsicotico ed ha anche proprietà anticonvulsivanti. Secondo studi medici recenti, il CBD avrebbe anche un effetto benefico su alcuni tipi di cancro.

Sostanza THC

Un’altra molecola presente nella cannabis è il THC, che è un componente attivo della canapa. Il THC è responsabile dell’effetto euforico (psicotico) che provoca il consumo di cannabis. Il suo livello varia da una pianta di canapa all’altra, quanto più il suo livello è alto più gli effetti psicotropi sono importanti: questo è il motivo per cui il rischio di dipendenza da cannabis è elevato.

E-liquido con estratti di canapa

La sigaretta elettronica con estratto di canapa non ha effetti psicotropi causati dalla cannabis in sé, cosi come l’ e-liquido con estratto di canapa perché questo non contiene THC o ne contiene in una parte molto trascurabile. Secondo i produttori di e-liquidi, vaping, questo nuovo uso della sigaretta elettronica produce solo una sensazione di benessere, relax, e particolare sollievo durante i periodi di stress. Con la produzione di questa e-sigaretta, i produttori tengono a sottolineare che questo approccio è perfettamente legale in quanto viene utilizzato per la composizione dell’ eliquido solo canapa con residui di THC molto trascurabili, e quindi non ci sono effetti psicoattivi. E-liquido, vaping. Ci sono studi che spiegano che gli estratti di canapa a basso tenore di THC (THC<1%) sarebbero un ottimo aiuto per le persone che hanno una dipendenza dalla cannabis.

Se ti abbiamo incuriosito qui trovi diversi e-liquid.

Rif: http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3797438/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *